giovedì 24 giugno 2010

La Louis cruise dopo l'uscita di scena della The Aegean Pearl si arricchirà di una nuova unità più grande e sopratutto più giovane. La Norwegian Dream, inizialmente rifiutata per alcuni problemi tecnici che l'affliggevano, ma secondo altre fonti a causa della crisi del settore che ha posticipato l'impegno economico per una seconda nuova unità in casa Louis, dopo le voci di corridoio di inizio mese già anticipate, sta realmente per unirsi alla flotta della compagnia greco-cipriota che con la Louis Majesty sta conquistando nuovi mercati, compreso quello italiano. Negli ultimi mesi, la Norwegian Dream ha subito alcuni lavori durante il suo soggiorno forzato sull'isola di Siros, effettuando anche alcuni viaggi test, naturalmente senza passeggeri, ad inizio del mese di marzo e a fine maggio con relativa ispezione del personale Louis. La Norwegian Dream, costruita nei cantieri francesi di Chantiers de l'Atlantique di St. Nazaire nel 1992, ha una stazza di 50.764 tonnellate è lunga 229,84 metri e una larghezza massima di 32,10 metri per un minimo di 1.750 passeggeri e un massimo di 2.156 passeggeri, a cui si devono aggiungere i circa 700 membri d'equipaggio. Inizialmente entrata in servizio con il nome di Dreamward, aveva una stazza lorda di 39.172 tonnellate, una lunghezza di 190,04 metri e una larghezza massima di 28, 80 metri. Cambierà nome nel 1998 quando viene allungata con l'inserimento di un troncone centrale.L'unità, dovrebbe entrare in servizio a novembre con il nome di Aegean Pearl.


Nessun commento: