mercoledì 13 ottobre 2010

battezzata queen!

Sua Maestà la Regina Elisabetta ha battezzato la nuova nave da crociera della Cunard Line, Quenn Elizabeth, con la rottura della bottiglia di fronte a più di 1.600 ospiti internazionali a Southampton, oggi 11 ottobre 2010. La cerimonia è avvenuta sotto un in solito sereno cielo blu, con la rottura della bottiglia al primo tentativo. Gli ospiti seduti sulla tribuna, hanno ascoltato la Bournemouth Symphony Orchestra e il suo coro, e guardado dei video tratti dagli archivi personali della compagnia inglese, mentre la Regina effettuava il tour della nave. La regina, ha fatto anche una visita ponte di comando, scambiando alcune parole con gli ufficiali e ha colto l'occasione per far suonare fischio della nave, con grande sorpresa della folla che attendeva l'inizio della cerimonia. Nel suo discorso, il Presidente e Amministratore Delegato, Peter Shanks, ha sottolineato come la regina è l'unica persona che era presente a tutti i tre battesimi delle navi Queen Elizabeth, la prima nel 1938. Chissà se la regina ha apprezzato il riferimento alla longevità! Shanks, ha poi sottolineato come la lunga storia di Cunard, 170 anni, le navi della compagnie inglese hanno accompagnato l'evoluzione del servizio passeggeri, dalle grandi immigrazioni, dal trasporto truppe durante durante la Seconda Guerra Mondiale, alla guerra delle Falklands, dalle prime crociere, a quelle di oggi sempre nell'insegna della classe che contradistingue Cunard. Shanks ha anche sottolineato come oggi Cunard sia “pur essendo tipicamente in stile britannico, ha una impronta internazionale”. Per la Regina Elizabeth, questo è il battesimo numero quattro come madrina di una nave. L'ultima volta nel 2004, quando ha battezzato la Queen Mary 2, la Queen Elizabeth 2 nel 1967 e la Caronia nel 1947, quando lei era ancora la Principessa Elizabeth. Anche se, come abbiamo già detto, era presente per il battesimo della prima Queen Elizabeth nel 1938. La nave partirà domani, 12 ottobre, per la sua crociera inaugurale di cui le vendite sono andate esaurite in un baleno.

Nessun commento: