giovedì 16 dicembre 2010

royal caribbean pronta a conquistare l'Italia

Royal Caribbean punta decisamente sul mercato italiano ed è certa di raddoppiare le presenze a bordo delle sue navi della clientela italiana durante la stagione 2011. La compagnia americana, dopo aver conquistato la clientela Nord Europa e spagnola negli ultimi anni, ha fatto un bel balzo in avanti durante la stagione 2010 che registra un incremento tra il 5 e il 6% in Italia. Ci sono grandi aspettative per il 2011, come sottolinea Lina Mazzucco, direttore generale Rccl Italia, che si aspetta “di raddoppiare il numero complessivo dei clienti italiani sulle rotte in partenza dall'Italia, ma anche su quelle internazionali. A oggi, siamo in linea con questo target, deciso anche alla luce dell'ampliamento della flotta con 3 nuove navi in partenza dall'Italia e dall'inserimento di Genova fra i porti d'imbarco per 7 crociere tra la fine di luglio e l'inizio di settembre. Negli ultimi mesi, abbiamo incontrato numerosi agenti per fare conoscere l'intera offerta. Proprio a questo proposito, è da sottolineare il raddoppio della forza vendita su tutto il territorio italiano, le agenzie saranno segnalate e consigliate dalla compagnia sul proprio sito, in questo modo i clienti potranno consultare l'offerta sul portale, che da gennaio sarà implementato con nuove informazioni, e dirottare la prenotazione ai punti vendita”. Il 2011 sarà l'anno dell'attacco decisivo allo strapotere Costa e MSC sul territorio italiano? Secondo la Mazzucco assolutamente no! “Royal Caribbean Cruise Line non intende tanto sottrarre quote di mercato ai competitor, quanto attrarre una tipologia di clientela alternativa, che si avvicina alla crociera per la prima volta. Royal Caribbean Int., Celebrity Cruises e Azamara Club Cruise offrono un prodotto internazionale, con una serie di opportunità difficilmente eguagliabili: dalla Promenade che consente alle cabine interne di affacciarsi su un viale ricco di negozi, alla pista per pattinare su ghiaccio, all'animazione garantita dai personaggi di Dreamworks,  

con cui Rccl ha stretto un accordo di partnership. Attualmente il mercato italiano si colloca al 6-7% della clientela globale, ma le basi per lo sviluppo nel nostro paese sono ottime”. La stima complessiva dei passeggeri che saliranno a bordo di una nave RCI nei porti italiani tra clientela italiana e straniera sia in transito, che in imbarco e sbarco sul suolo italiano prevista per la stagione 2011 si aggirerà sui 2.500.000 passeggeri, rispetto ai circa 1.600.000 della stagione 2010. I numeri parlano chiaro, RCI e l'Italia sono un binomio di successo. Oltre alle 7 partenze di Genova, con possibilità d'imbarco da Civitavecchia il giorno prima, per le crociere nel Mediterraneo Occidentale di 7 notti, la Mariner of the Seas effettuerà altre sei partenze da Civitavecchia verso Grecia, Turchia e Egitto di 12 notti e 7 crociere di 12 notti verso la Terra Santa con scalo in Grecia, Israele e Turchia. Sempre dallo scalo romano, la Navigator of the Seas effettuerà 25 crociere di 7 notti nel Mediterraneo Orientale, a cui si devono aggiungere le 20 crociere della Speldour of the Seas di 10/11 notti con partenza da Venezia e scalo in Grecia e Croazia, e le 22 della Voyager of the Seas, sempre a Venezia, con scalo in Croazia e Slovenia di 7 notti. Un ricco pacchetto di offerte per chi desidera fare una esperienza nuova nel panorama delle crociere.Tratto dawww.lesignoredeimari.it

Nessun commento: