venerdì 15 aprile 2011

99 anni fa in una notte tranquilla e fredda si abbisava il Titanic, una delle tragedie piú grandi della storia della marineria mondiale, portando con se piú di 1500 anime.

Quella notte , alle 23. 40, la vedetta Frederick Fleet scorse dall´alto della coffa un oggetto che diventava ogni volta piú grande, quel maledetto Iceberg che squarció di novanta metri il fianco di dritta della nave.
In meno di dieci minuti l´acqua aveva raggiunto quattro metri di altezza nei primi cinque compartimenti, quello di prua, la stiva numero uno, due, il locale caldaie numero cinque e numero sei.
Dopo una ispezione ´l´ingegnere Andrewes che construí la nave capí subito la situazione in cui si trovava la nave e avvertí il Comandante che la nave sarebbe affondata in un ora , al massimo un ora e mezzo , infatti solo con quattro compartimenti completamente allagati avrebbe resistito.
Alle 00, 05 il Comandante Smith diede l´ordine di preparare le lancie che erano solo 16.
Il Titanic portava con se 2206 persone e disponeva spazio sulle lancie solo per 1178 posti.

Alle 2, 10 del mattino del 15 aprile 1912 il Titanic affondava.
Penso che é una storia che conosciamo tutti, il mio pensiero va alle vittime che perirono in quella maledetta notte.


Un saluto tano.

Nessun commento: