domenica 22 gennaio 2012

Due attracchi il 1° aprile

L'Unione Sarda - 19 gennaio 2012 - Due attracchi il 1° aprile       
Cronaca di Cagliari - pag. 16
(fr. pi.)

Le prime navi soltanto in primavera
grand holiday e costa luminosa , navi gemelle della celebration e deliziosa
«Arriverà dalle Antille una nave che sostituirà la Concordia: le crociere a Cagliari proseguiranno». Questa è la prima delle due notizie rivelate ieri pomeriggio da Piergiorgio Massidda, presidente dell'Autorità portuale che, nelle prossime ore, volerà a Venezia per cercare di evitare ripercussioni al mercato crocieristico del capoluogo sardo, dopo la tragedia della Costa Concordia. Dai toni molti diretti, il neo responsabile dell'Authority ha anche annunciato che verrà abbandonata l'ipotesi di far attraccare i giganti del mare (come le navi Costa, Royal Caribbean o Msc) al Molo Ichnusa, dove è stato realizzato il terminal crociere. «Non c'è fondale e, anche con i lavori, si arriva appena alla quota minima», ha ammesso Massidda, «L'Ichnusa non ospiterà più i colossi, ma quelle più piccole da crociera ed i grandi yacht. Le navi più grosse andranno al Molo Rinascita, mentre il terminal diventerà un grande salotto della città».
Si temono ripercussioni dopo la tragedia che si è consumata all'Isola del Giglio, ma il tentativo è quello di limitare i danni. «La nave in arrivo dalle Antille» ha proseguito l'ex parlamentare, «impiegherà una ventina di giorni, anche se il mare non è dei migliori e potrebbero esserci dei ritardi. Ma faremo di tutto per potenziare la crocieristica sarda che ha tratto molto giovamento dalla Primavera araba». Per ora gli arrivi già fissati ufficialmente sono per la primavera. Il primo aprile attraccheranno Costa Gioiosa e Celebration. «Vogliamo coinvolgere i colossi della navigazione, ma anche allestendo il terminal al Molo Rinascita con un bando che, mi auguro, coinvolga sia gli operatori internazionali che quelli locali e la Sogaer. Cagliari può non solo essere punto di attracco, ma porto di partenza delle crociere: siamo a due passi dall'aeroporto, così i turisti potrebbero venire qui per salpare. Invece che avere solo quelli che arrivano e spendono in città 50 o 60 euro, potremmo avere anche quelli che partono e che portano il triplo di ricadute». (fr. pi.)

Da notare come viene chiamata costa deliziosa in questo articolo "costa gioiosa"!

Nessun commento: