martedì 23 ottobre 2012

Crociere, buon lavoro ai manager di Venezia


L'Unione Sarda - 23 ottobre 2012 - Crociere, buon lavoro ai manager di Venezia

Cronache dalla Sardegna - apg. 15
di Enrico Pilia


I professionisti delle crociere gestiranno gli arrivi in via Roma. Venezia 
Terminal Passeggeri, una società-colosso che controlla due milioni di passeggeri all'anno in Laguna, con un milione e mezzo di euro ricostruirà - presto - il molo di attracco delle grandi navi, trasformando lo scalo di via Roma in un “home port”, un porto di partenza, collegato quindi all'aeroporto. La scommessa di Piergiorgio Massidda è intrigante, ovvero affidarsi a una delle società più forti del mercato internazionale di arrivi e partenze: e chissà se ci riusciranno loro, a trasformare il nostro porticciolo in un luogo dove arrivare sarà piacevole e fermarsi ancora di più. Oggi, le migliaia di persone che sbarcano in via Roma trovano i bus ad attenderli e poco altro, in una città che si apre poco e male ai viaggiatori e mai di domenica. Massidda, 
autorità portuale da poco più di un anno, ha saputo fronteggiare il terribile uno-due che la sorte gli ha riservato: prima il disastro della Costa Concordia e un
 mese dopo l'incendio della Costa Allegra, due transatlantici che facevano tappa su Cagliari. Lo ha fatto con acume, acciuffando una trentina di grandi navi spagnole e nordafricane e offrendo lo scalo della Marina a condizioni vantaggiose.La Venezia Terminal Passeggeri è la maggiore azionista di Cagliari Cruise Port, la società che gestirà le crociere nostrane. «Lo scalo sardo non è molto importante, ma per noi può diventarlo, data la sua centralità, l'ottimo aeroporto, la dotazione alberghiera, e la vicinanza delle spiagge», ha detto ieri il manager Trevisanato. Benvenuto a Cagliari, il lavoro non vi mancherà.

Nessun commento: